Dal 15 al 25 novembre grandi autori e giornalisti raccontano “Storie di Storia”, tra palazzo della Corgna e il cinema Caporali

CASTIGLIONE DEL LAGO (Perugia) – Sarà dedicata al Misteri della nostra Italia la terza edizione del festival “Storie di Storia, l’arte della narrazione”.

Undici giorni di appuntamenti culturali sui misteri approfonditi, riletti, confrontati e ridiscussi in un’interessante contaminazione tra letteratura, cinema e teatro con protagonisti: appuntamento, tra il 15 e il 25 novembre, con autori come Giampaolo Pansa, Giovanni Bianconi, Paolo Cucchiarelli, Ugo Frosi, Gigi Dall’Aglio, Marco Turco e Mirko Crocoli, intervistati dai giornalisti delle principali testate umbre.
La rassegna è organizzata dal Comune di Castiglione del Lago, in collaborazione con la libreria “Libriparlanti Books & Coffe”, la cooperativa Lagodarte che gestisce il Cinema Caporali e il percorso museale di Palazzo della Corgna e Rocca Medievale, con l’apporto della sezione locale di Italia Nostra e dell’associazione onlus “Laboratorio del Cittadino” di Castiglione del Lago.
«L’evento – spiegano i promotori dell’iniziativa – è il risultato dell’incontro tra vari linguaggi, partendo da quello letterario per arrivare a quello cinematografico e teatrale, in una kermesse che vede protagonisti scrittori, autori, registi e attori cimentarsi nell’arte della “narrazione” con il compito di coinvolgere e stimolare l’interesse dello spettatore: una vera e propria “maratona autunnale” che può rappresentare anche la giusta vetrina per acquisti natalizi. Un festival che avrà due luoghi di narrazione: la Sala del Teatro di Palazzo della Corgna ed il Cinema Teatro Cesare Caporali, sempre nel centro storico castiglionese».
«Storie di Storia, nato come esperimento nel 2016 – ha ricordato l’assessore comunale alla cultura Ivana Bricca – sta funzionando molto bene ed è innanzitutto un invito alla lettura e a ricordare l’importanza del libro. Quest’anno abbiamo deciso di separare nettamente il festival dal programma natalizio anticipandolo di circa 20 giorni, anche per dargli un’identità più spiccata. Nell’edizione 2018 l’attenzione sarà rivolta alla seconda parte del ‘900 ed in particolare ai personaggi legati alle tragiche vicende della nostra Repubblica che non hanno trovato una soluzione chiara e definitiva: il titolo, emblematico, è infatti “I Misteri d’Italia”. Troveremo i racconti e le storie di Aldo Moro con gli anni di piombo e la strategia della tensione, dei magistrati Falcone e Borsellino, della vicenda di Gladio e dei tanti misteri della mafia». Autori importanti e noti al grande pubblico verranno a Palazzo della Corgna a narrare queste storie, spesso drammatiche e tragiche, attraverso la presentazione delle loro opere e raccontando i personaggi e i fatti che le hanno contraddistinte con le domande poste da importanti giornalisti delle principali testate umbre come Roberto Conticelli, Italo Carmignani e Riccardo Regi. Il cinema, nella sua naturale sede del Caporali, occuperà le serate precedenti i due week-end della manifestazione con appuntamenti mattutini dedicati alle scuole.
Si inizia domani giovedì 15 novembre al Caporali con “La Banda Grossi” un film storico d’avventura ambientato nelle Marche del 1860, una sorta di “prequel” che racconta gli inizi subito difficili del nostro percorso nazionale unitario, attraverso la storia di una banda di fuorilegge che proverà a sovvertire la nuova autorità sabauda appena insediatasi sulle ceneri del precedente Stato Pontificio.

Qui, il programma completo.