A Perugia la cerimonia per la patrona dell’Arma

PERUGIA – Si svolgerà mercoledì 21 novembre la celebrazione della patrona dell’Arma dei carabinieri, la Virgo Fidelis e saranno, al contempo, commemorati il 77° anniversario della battaglia di Culqualber e della Giornata dell’orfano.

La celebrazione avverrà con una messa solenne officiata dall’arcivescovo di Perugia, cardinale Gualtiero Bassetti, nell’Abbazia di San Pietro, alle 17. Alla cerimonia parteciperanno le autorità civili, religiose e militari, i familiari delle vittime del dovere, gli orfani assistiti dall’Onomac, l’Opera nazionale assistenza orfani militari dell’Arma dei carabinieri, e i carabinieri della Legione Umbria in servizio con i loro colleghi della rappresentanza, insieme all’Associazione nazionale carabinieri.
Al termine della cerimonia religiosa seguirà un concerto musicale tenuto dal coro San Benedetto Città di Norcia, in ricordo dei caduti dell’Arma.

La Madonna Virgo Fidelis è stata nominata patrona dell’Arma dei Carabinieri nel 1949 dall’allora Papa Pio XII, in virtù della secolare tradizione dell’Arma di fedeltà alla Patria e alle Istituzioni e in analogia con il suo motto “Nei secoli fedele”. Non esistendo nella liturgia ufficiale della Chiesa un giorno dedicato al culto della Vergine Fedele, è stata scelta, per tale ricorrenza, la data del 21 novembre, giorno della presentazione di Maria Vergine al Tempio, concomitante anche con la Giornata dell’Orfano e coincidente con uno tra i più gloriosi e sanguinosi fatti d’arme della storia dei Carabinieri: la Battaglia di Culqualber, in Africa Orientale, nella quale, nel 1941, circa 2.300 carabinieri resistettero, per quasi 4 mesi, contro soverchianti forze nemiche inglesi e abissine, a difesa di importante caposaldo, cadendo quasi tutti sul campo ed ottenendo dai nemici l’Onore delle Armi. Per l’eroica battaglia la Bandiera dell’Arma dei Carabinieri venne insignita della sua seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare.