Il centravanti della Nazionale durissimo su Instagram: «Siete la parte malata di questo mondo»

Super Mario ha perso la pazienza. Una volta ancora. Perché ormai non ci sono “soltanto” i buu razzisti e gli striscioni che invocano al «sangue italiano» per il capitano della Nazionale. No, ora ci sono anche i social network e lì essere bersaglio dei razzisti per il centravanti del Nizza è un supplizio quotidiano.

E così Balotelli (nato a Palermo e cresciuto nella provincia di Brescia e con un termine, “balotellate”, relativo agli episodi controversi che ne hanno caratterizzato la carriera, inserito addirittura nel vocabolario Treccani) ha scelto proprio i social, e cioè il suo profilo Instagram, per entrare in tackle durissimo nei confronti di chi lo disprezza, e disprezza tanti altri, per il colore della sua pelle: «Voi razzisti meritate una cosa sola. Di vivere una vita soli, senza nessuno che vi pensi, senza mancare a nessuno e di andarvene un giorno senza mai essere ricordati. Voi siete la parte malata di questo mondo».

 

La parte iniziale del post di Mario Balotelli
La parte iniziale del post di Mario Balotelli

Ma non finisce qui. «Avete rotto. Ditemele in faccia certe cose, non sempre attraverso lo schermo di un computer i le cose in faccia, non attraverso lo schermo del computer o del telefono a proteggervi». Agli altri follower del suo profilo si rivolge dicendo «non scrivete di lasciarli perdere, no. Basta. Ora basta. Non sono argomenti su cui sorvolare. So bene che non tutti sono così e vi ringrazio per i messaggi.