Controllate oltre duecento persone. Trovata la refurtiva di un furto

ASSISI (Perugia) – Un arresto per droga, sei denunce tra furti e armi e tre segnalazioni per l’assunzione di stupefacenti.

È il risultato di un imponente servizio a largo raggio, finalizzato al contrasto di reati predatori e all’utilizzo di sostanze stupefacenti e alcoliche, che ha interessato tutti i comuni che ricadono sotto la giurisdizione della Compagnia dei carabinieri di Assisi, interessati da forti flussi turistici.
I militari, nel complesso, hanno proceduto al controllo 210 persone, di cui 45 straniere, e 120 automezzi.
Il servizio, che ha visto il massiccio impiego di militari (26) e mezzi (12) con l’ausilio anche dei militari della Squadra operativa di supporto del 13° Reggimento carabinieri Friuli Venezia Giulia, ha interessato le più importanti arterie stradali, nonché i luoghi particolarmente frequentati da pregiudicati e tossicodipendenti.
Nel corso della maxi operazione è stato arrestato un cittadino albanese 21enne, senza fissa dimora, clandestino, sorpreso dai carabinieri di Valfabbrica mentre consegnava una dose di cocaina a una donna albanese, casalinga, residente a Bastia. Nel corso della successiva perquisizione personale e veicolare sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro ulteriori 14 bustine termosaldate contenenti cocaina e 1.300 euro in contanti, provento dell’attività illecita. L’arrestato, giudicato con rito direttissimo, è stato condannato ad 1 anno e 8 mesi con nulla osta all’espulsione. La donna è stata segnalata alla prefettura di Perugia quale assuntrice di sostanze stupefacenti.

Sono stati inoltre denunciati una 42enne albanese, residente a Perugia, per furto aggravato, avvenuto a Bastia, per aver asportato da un negozio un paio di scarpe del valore di 70 euro. La refurtiva è stata recuperata e restituita ai proprietari; un 60enne cannarese, pregiudicato, per porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere, in quanto trovato in possesso di una roncola e un bastone sfollagente, posti sotto sequestro;
un 21enne bastiolo, per inosservanza delle prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale perché non trovato nella propria abitazione in orario notturno. E ancora un 43enne nigeriano, per omessa esibizione del permesso di soggiorno: l’uomo è stato segnalato alla competente autorità per l’espulsione; un 28enne e un 32enne, entrambi residenti a Bastia, per guida senza patente. Nel primo caso poiché mai conseguita, nel secondo perché già revocata; entrambi i veicoli sono stati posti sotto sequestro ai fini della confisca.
Sono stati inoltre segnalati alla competente autorità prefettizia due cittadini assisani, un 18enne ed un 17enne, trovati in possesso di modiche quantità di hashish, per uso personale.