Una cantante fa il gesto dell’ombrello al pubblico e la De Filippi si infuria

Un’Apocalisse. Ma non quella che hanno cantato in un pezzo che disegnava inizialmente scenari drammatici per poi voler essere invece un inno alla pace con tanto di ritratto di John Lennon fatto in diretta mentre il tono della canzone e il video alle spalle passavano dal nero post distruzione al verde della speranza: un concetto anche profondo e un’idea pure neanche male, ma la canzone no “vales”. E proprio questa bocciatura ha scatenato l’apocalisse, non del mondo ma in uno studio televisivo.

È quanto accaduto durante la trasmissione “Tu si que vales” il talent Mediaset andato in onda sabato sera. I due artisti in questione si chiamano Ninfa e Frank, non più proprio giovanissimi, e con una canzone per loro stessa ammissione scritta “quando si pensava che arrivasse la fine nel mondo, nel 2012”. Il pezzo, nonostante sia stato apprezzato in qualche punto (ad esempio l’ospite in studio Iva Zanicchi ha apprezzato le doti canore della cantante) no è piaciuto ai quattro giudici Maria De Filippi, Rudi Zerbi, Teo Mammucari e Gerry Scotti che hanno bocciato l’esibizione. L’ultima parola spettava però al pubblico, che avrebbe potuto ribaltare il giudizio: ma anche in questo caso il parere è stato negativo. A questo punto Ninfa, già molto esuberante nel commentare i pareri dei giudici, è andata letteralmente fuori di testa insultando il pubblico: «Siete dei raccomandati», «Siete pagati, siete sempre gli stessi ogni anno» e soprattutto una serie di gesti dell’ombrello con tanto di augurio di «Apocalisse per tutti».

A questo punto, la fin lì pacatissima Maria De Filippi non ci ha visto più e ha risposto a tono alla cantante. «Questo gesto dovevi farlo a noi non al pubblico. Fai quel gesto a noi. Siamo noi che ti abbiamo detto di no. Fallo a noi, non a loro! Non lo dire a loro, non hanno fatto niente!». Una reazione forte che ha avuto però anche l’effetto di placare la scatenata cantante e calmare le acque.