Rimossi tutti i semafori, Melasecche: «Un altro tassello per una città più moderna e funzionale»

TERNI – Questa mattina, con l’ausilio dei vigili urbani, i tecnici del Comune hanno diretto le operazioni di smantellamento dei semafori di un incrocio storico su cui grava un traffico notevole a cominciare dalle autoambulanze che si recano in ospedale.

Con l’intervento di un camion con braccio e operazioni successive, sono stati asportati tutti i pali, superando non poche difficoltà dovute alla compresenza del traffico abbastanza intenso nelle prime ore della mattinata. Sono state realizzate isole pedonali e la rotonda provvisoria in jersey di plastica, di diametro ridotto rispetto a quella definitiva, che sarà posta in essere entro il mese di novembre.

La segnaletica orizzontale da cantiere con le strisce pedonali che vanno a sostituire quelle precedenti, verrà ripristinata lunedì, tempo permettendo. Continuano intanto i lavori di ampliamento della sede stradale sulla direttrice Viale Trieste-Viale Trento con la realizzazione di un nuovo muro in cemento armato coperto di pietra. «Sarà necessario – dichiara l’assessore Melasecche- tagliare alcuni tigli ma ne verranno messi a dimora un numero ben maggiore. La conclusione dei lavori e l’inaugurazione dovrebbe avvenire all’incirca verso la metà di dicembre».

L’assessore ai lavori pubblici Enrico Melasecche esprime soddisfazione per il lavoro compiuto: «Ben cinque anni fa proposi la realizzazione di quest’opera a carico dell’impresa che ha realizzato gli edifici in viale VIII Marzo. È di particolare soddisfazione poter oggi dare concretezza, a costo zero per il Comune, ad un’opera che snellirà il traffico in modo significativo, in un quartiere che per la presenza dell’ospedale e, speriamo entro breve, della nuova sede della ASL, necessita di particolare attenzione. Un altro tassello che va a comporre quella Terni più moderna e funzionale per cui stiamo lavorando con notevole impegno».