Il divertente racconto dell’attore: «Ha frainteso e mi ha riempito di botte»

Invoca il Var, perché sostiene di non essere mai finito in fuorigioco. Ma l’arbitro Mara Venier è stata impassibile: cartellino rosso per il “bomber” Jerry Calà.

E’ uno dei tanti aneddoti che riguardano una delle coppie più belle della tv e del cinema a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta, una storia d’amore sull’altalena poi definitivamente finita e ora, da tempo, un grande affetto e una solida amicizia. Lo racconta, con l’ironia e la simpatia di sempre, direttamente Jerry: «Mara racconta che mi trovò in bagno con una donna il giorno del nostro matrimonio? Non è vero, è una burlona – ha detto ai microfoni de I Lunatici su Radiodue -. Era una festa con gli amici e lei mi ha beccato che parlavo fitto fitto con una in bagno. Invoco il Var: stavamo solo parlando, non abbiamo fatto cose».

Insomma, se Jerry da un lato ammette che la chiacchierata forse era un po’ troppo intima dall’altra si difende sottolineando come non stesse sfociando in un tradimento nei confronti della Venier. Anche se evidentemente le prove erano tutte contro di lui. «Ha frainteso e mi ha riempito di botte – conclude Calà -. Ecco, questa cosa non la racconta mai».