Obiettivo: raccontare l’utilizzo dei fondi europei ricevuti per far fronte ai terremoti del 1997 e del 2016

UMBRIA – Sarà inaugurata martedì 10 ottobre, alle 12.30, la mostra della Regione Umbria “Heartquake. Europe supports Umbria”, allestita a Bruxelles, nella sede del Comitato delle regioni e delle città d’Europa (Edificio Jacques Delors 5° piano), e che intende raccontare la storia dell’utilizzo dei Fondi europei per far fronte ai terremoti che hanno colpito l’Umbria nel 1997 e nel 2016. La mostra rientra nell’ambito delle iniziative ufficiali della Settimana europea delle regioni e delle città 2018, organizzata dal Comitato delle regioni in collaborazione con Commissione e Parlamento europei, dall’8 all’11 ottobre prossimi.

A inaugurare l’esposizione sarà la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, insieme al presidente del Comitato delle regioni, Karl-Heinz Lambertz, presenti – tra gli altri – anche Donatella Porzi, presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, ed il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. La mostra allestita a Bruxelles è l’evoluzione di quella realizzata a Foligno in occasione del ventennale del sisma del 1997, a cura dell’ISUC (Istituto di storia contemporanea dell’Umbria) in collaborazione con le scuole di Foligno. Nella prima versione l’esposizione fotografica aveva come titolo “RileggiAmo. 20 anni dal terremoto. Le giovani generazioni e la memoria del 26 settembre 1997”. A questa sezione si è ora aggiunta una dedicata agli eventi drammatici che hanno colpito l’Umbria ed il Centro Italia nel 2016, con riferimenti anche alla solidarietà ed al sostegno delle istituzioni europee sia nella fase dell’emergenza che in quella della ricostruzione, a partire da quella della Basilica di San Benedetto a Norcia, per la quale vi è un impegno diretto della Commissione Europea.