Fiorini e Alessandrini (Lega) incontrano il prefetto, le richieste: «Intensificare controlli e potenziare videosorveglianza anche per combattere il consumo di droga tra i giovani»

TERNI – Garantire maggiore sicurezza negli istituti scolastici del territorio attraverso l’intensificazione dei controlli e il potenziamento del sistema di videosorveglianza e combattere la piaga del consumo di droga tra i giovani. Erano questi i temi al centro dell’incontro tra il capogruppo in Regione Umbria della Lega, Emanuele Fiorini e l’assessore alla scuola della Lega del Comune di Terni, Valeria Alessandrini, con il prefetto di Terni, dottor Paolo De Biagi.

I due esponenti leghisti hanno esposto alcune problematiche legate alla sicurezza che si presentano in diversi istituti della città. «Particolare attenzione – hanno spiegato Fiorini e Alessandrini – va riservata al triste fenomeno del consumo di droga. A tal proposito abbiamo pensato a proposte di didattica negli istituti di ogni ordine e grado e l’avvio di una campagna di comunicazione per informare i giovani sui rischi connessi al consumo di stupefacenti». Nel corso dall’incontro, in merito alla questione sicurezza, è stata portata a conoscenza del Prefetto l’iniziativa dei genitori degli alunni della scuola d’infanzia “Felice Fatati” di Gabelletta.

«Presso la scuola di Gabelletta – spiega Fiorini – sono avvenuti numerosi furti. I malviventi si sono introdotti all’interno della struttura rubando materiale didattico e altro. Furti si sono verificati anche all’esterno della scuola, nelle auto parcheggiate nel piazzale antistante. I genitori si sono organizzati in una raccolta firme per la richiesta di pattugliamenti più frequenti delle forze dell’ordine e per l’installazione di sistemi di videosorveglianza che possano fungere da deterrente o, all’occasione, individuare i colpevoli di atti criminosi. Tale documento è stato consegnato al Prefetto. In generale abbiamo affrontato la situazione relativa alle scuole del territorio, delineando un percorso comune da intraprendere per la salvaguardia della sicurezza dei bambini e dei ragazzi. Il Prefetto ha manifestato attenzione alla situazione garantendo il massimo impegno per la tutela della sicurezza degli istituti scolastici e degli studenti».