Semifinale amara. Oggi il match per il terzo posto contro la Lube

PERUGIA – Alla prima uscita stagionale, la Sir Safety Conad Perugia vede sfumare il bis in Supercoppa: Trento vince tre set a zero e vola in finale contro Modena. Oggi i Block Devils affrontano Lube Civitanova per il terzo posto.

Vittoria meritata degli uomini di coach Lorenzetti apparsi più avanti nella costruzione del gioco e degli automatismi di squadra, molto abili a muro (non soltanto negli 8 vincenti, ma anche con tanti palloni toccati e rigiocati in seconda linea) e con Kovacevic (16 palloni vincenti) a fare la parte del mattatore in attacco. Nota di merito per il libero Grebennikov, autore di alcuni recuperi in difesa clamorosi e sempre una sicurezza in ricezione.
Di fronte una Perugia, e questo c’era da aspettarselo, ancora “work in progress”. Nelle competenze tra i reparti, nella correlazione muro-difesa, nella continuità nei vari fondamentali.
Come a muro, dove i ragazzi hanno faticato a trovare le contromisure agli attaccanti avversari (il primo dei due vincenti è arrivato solo sull’1-4 del terzo set). O come in battuta dove non devono ingannare i 7 ace (5 nel terzo set, 6 complessivi di Leon) perché dai nove metri è mancata continuità nel mettere in difficoltà la ricezione trentina. O come nell’attacco di palla alta dove il solo Atanasijevic (15 punti con il 58% sotto rete) si è mantenuto su alti livelli di rendimento.
Tutto materiale sul quale lavorare per Lorenzo Bernardi che però, al netto della battuta d’arresto, ha pure visto un ottimo Ricci in primo tempo (8 su 8, 100%), alcuni sprazzi, come detto in particolare al servizio, di Leon ed il solito Atanasijevic, una sicurezza per De Cecco.

Per Perugia oggi c’è la finale per il terzo posto Civitanova, mentre Itas Trento se la gioca contro il Modena di Zaytsev.

Il tabellino

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – DIATEC TRENTINO 0-3
Parziali: 22-25, 21-25, 24-26

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 15, Podrascanin 3, Ricci 9, Leon Venero 15, Lanza 5, Colaci (libero), Galassi, Seif, Piccinelli, Della Lunga. N.e.: Hoogendoorn. All. Bernardi, vice all Fontana.

ITAS TRENTINO: Giannelli 3, Vettori 9, Lisinac 6, Candellaro 5, Russell 9, Kovacevic 15, Grebennikov (libero), Van Garderen, Nelli 1. N.e.: Daldello, Codarin, Cavuto, De Angelis (libero). All. Lorenzetti, vice all. Petrella.

Arbitri: Andrea Puecher – Dominga Lot

LE CIFRE – PERUGIA: 15 b.s., 7 ace, 38% ric. pos., 21% ric. prf., 51% att., 2 muri. TRENTO: 16 b.s., 3 ace, 39% ric. pos., 26% ric. prf., 51% att., 3 muri.