Ad agosto era stato beccato con in corpo oltre 1100 dosi di droga…

PERUGIA – I finanzieri lo avevano fermato, poco più di un mese fa, con 150 grammi di droga nella pancia. Lo avevano arrestato. E a quel fermo era seguita – su disposizione dei giudici – la misura cautelare degli arresti domiciliari, da scontare in provincia di Frosinone. Peccato che il corriere non avesse alcuna intenzione di restare confinato tra le mura di casa. I finanzieri del comando provinciale di Perugia lo hanno riacciuffato a Padova, dove insieme ai colleghi del comando locale hanno posto fine alla sua latitanza, durata alcuni giorni.

L’uomo, un nigeriano, era stato fermato a fine agosto a Fontivegge. All’interno del corpo trasportava 11 ovuli – scoperti tramite analisi effettuate in una struttura sanitaria – contenenti qualcosa come 116 grammi di eroina e 24 di cocaina purissime con cui, secondo le fiamme gialle, sarebbe stato possibile confezionare più di 1.100 dosi per un guadagno di oltre 80 mila euro. Il ricchissimo pony express dello sballo adesso, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Perugia, sta scontando la sua pena nella locale casa circondariale di Padova.

droga 1 (1).jpg