L’allarme del gruppo Tutti per Narni: «Inascoltati»

di Gruppo consiliare “Tutti per Narni”
(riceviamo e pubblichiamo)

NARNI (Terni) – Abbiamo segnalato numerose volte lo stato di degrado e di totale abbandono nel quale versa il sentiero che conduce all’Abbazia di San Casciano, come sempre accade, del tutto inascoltati. Tutto questo nonostante evidenti situazioni di pericolo per l’incolumità dei passanti, com’era facilmente prevedibile, il tempo trascorso non ha fatto che peggiorare ulteriormente la situazione, come si evince dalle foto allegate.

Vi è un enorme palo della luce? Del telefono? Divelto dal suolo, il quale si regge solo appoggiandosi su un esile ramo di un albero, se e quando cadrà, lo farà sullo stradello, sperando che non si trovi a transitare nessuno in quel momento. Come pure un enorme albero sradicato dagli eventi atmosferici, anche questo pericolosamente sopra il sentiero. Da ultimo l’ormai “famoso” (perché segnalato non si sa quante volte non solo da noi, ma anche da cittadini) enorme contenitore dell’acqua in alluminio, che sostituito perché evidentemente rovinato, non è stato smaltito da chi ha fatto il lavoro e lasciato tranquillamente in bilico anche questo sopra il sentiero.

Chiediamo per evidenti misure di sicurezza pubblica, la chiusura immediata, del sentiero in questione, fino a quando non sarà bonificato, ripetiamo ormai a noia il Sindaco è il massimo garante in fatto di sicurezza e salute pubblica. In questo caso non vorremmo mai dire, “vedete avevamo ragione” perché sarebbe solo per l’avverarsi di un tragico evento, immaginabile, e del tutto prevedibile. Siamo felici per l’imminente apertura del percorso che da Porta Pietra porterà alle Gole del Nera, ma vorremmo che contestualmente si provvedesse alla manutenzione e tutela del patrimonio ambientale, monumentale, culturale della nostra collettività.