Giovane, giovanissimo. Ma già conosciuto come assuntore di sostanze stupefacenti e con una montagna di precedenti…

ASSISI (Perugia) – Diciotto anni, la fidanzatina per mano e un coltello di 21 centimetri nello zaino. È più o meno questa la scena che i poliziotti del commissariato di Assisi si sono trovati davanti quando hanno fermato il giovane di sera, in compagnia di una coetanea.

Giovane sì, ma già noto alle forze dell’ordine perché abituale consumatore di sostanze stupefacenti e per i suoi precedenti per ricettazione, rapina impropria e percosse. Il 18enne e la ragazza sono stati fermati tra il primo e il secondo binario della stazione. Nello zaino del ragazzo, di origini napoletane ma da tempo residente ad Assisi, gli agenti hanno trovato un coltello lungo 21 centimetri immediatamente sequestrato e per il quale il ragazzo, naturalmente, è ora indagato con l’accusa di porto abusivo di arma da taglio.

E sempre a ridosso della stazione, nei giorni successivi, i poliziotti della Volante hanno fermato e controllato un 37enne marocchino, conosciuto anch’esso perché pregiudicato e assuntore di sostanze stupefacenti. I suoi numerosi precedenti per lesioni personali, ricettazione, furto aggravato, violenza e minaccia a pubblico ufficiale (reato per il quale era stato peraltro già arrestato dagli agenti del commissariato l’anno scorso) gli erano valsi un Foglio di via dal comune di Assisi evidentemente disatteso. Per questo, dopo le formalità di rito, la questura ha provveduto a denunciare l’uomo all’autorità giudiziaria.