Fermato in centro per un controllo, poi la scoperta e infine l’arresto

FOLIGNO (Perugia) – Ufficialmente residente a Milano, ma di fatto irregolare sul territorio italiano. Eppure è in Umbria, a Foligno, che i carabinieri lo hanno beccato. Aveva in tasca 7 grammi di cocaina «di ottima qualità», probabilmente pronta per essere piazzata al dettaglio, quando i militari della stazione di Spello lo hanno fermato.

Secondo il Laboratorio analisi sostanze stupefacenti (Lass) del Reparto operativo del comando provinciale la droga avrebbe fruttato 500 se smerciata in piccole dosi. Il ragazzo, inizialmente fermato per un normale controllo, è stato arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Misura poi convalidata dall’autorità giudiziaria che ha disposto per lui il divieto di dimora nel comune di Foligno e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria di Milano, che ora avvierà anche le pratiche necessarie all’espulsione.