È il colonnello Danilo Massimo Cardone a rilevare il ruolo del colonnello Dario Solombrino, che lascia l’incarico dopo quasi 4 anni

PERUGIA – Cambio al vertice della guardia di finanza. La cerimonia di avvicendamento si è svolta martedì 2 ottobre nella caserma “Cefalonia Corfù”, dove il colonnello Dario Solombrino, titolato Issmi (Istituto superiore di Stato maggiore interforze) e destinato alla frequenza del corso Iasd (Istituto alti studi difesa), ha ceduto il comando provinciale di Perugia al colonnello titolato St (Scuola di polizia tributaria) Danilo Massimo Cardone.

In presenza del generale Antonio Sebaste, comandante regionale Umbria, e di una folta rappresentanza degli ufficiali, del personale dei reparti dipendenti e della locale sezione Anfi (Associazione nazionale finanzieri d’Italia), prima di lasciare l’incarico, dopo circa quattro anni, Solombrino ha voluto salutare calorosamente i propri collaboratori, ringraziandoli per quanto è stato fatto a difesa della legalità economica di questa provincia.

Il nuovo comandante provinciale, il colonnello Cardone, nato a Bari nel 1971, si è arruolato nell’Accademia della guardia di finanza nel 1989. Si è laureato in Giurisprudenza all’Università Statale di Bologna, in Scienze della sicurezza economica finanziaria all’Università degli studi di Roma “Tor Vergata” e in Scienze diplomatiche internazionali all’Università di Trieste. Nel corso della sua carriera ha ricoperto diversi incarichi di prestigio, soprattutto a Roma e Milano. L’ultimo incarico ricoperto, da giugno 2016, è stato quello di comandante del Nucleo speciale entrate: reparto specialistico competente, a livello nazionale, nell’elaborazione di analisi operative e nell’esecuzione di attività ispettive a contrasto dell’evasione e delle frodi fiscali.

Al termine della cerimonia, il generale Sebaste ha formulato a entrambi gli ufficiali i più fervidi auguri per i nuovi ed importanti incarichi che andranno a ricoprire.