Dispiaciuti anche gli altri due giudici. Fedez: «Questa vicenda è una cloaca immensa». Mara Maionchi: «Asia mi è piaciuta molto»

Non potrà essere un’edizione come le altre. E non solo perché, a detta dei giudici, più che alla perfezione del canto e dei suoni si è puntato a far emergere l’unicità degli artisti in gara.

Non potrà essere un’edizione come le altre perché la dodicesima stagione di X Factor sarà segnata dal caso Asia Argento, dalle accuse di molestie sessuali da parte del giovane attore americano Jimmy Bennet (all’epoca dei fatti minorenne) che hanno portato il management del programma e di Sky ad interrompere la collaborazione con l’attrice e regista. Che sarà presente nelle puntate registrate che iniziano giovedì 6 settembre alle 21.15 su Sky Uno e riguardano le audizioni ma che da ottobre, quando inizieranno i live, sarà sostituita da un altro giudice su cui si è scatenata una ridda di voci da calciomercato.

Asia Argento e i giudici di X Factor (foto Instagram)
Asia Argento e i giudici di X Factor (foto Instagram)

I tre giudici rimasti, alla vigilia della messa in onda del talent, hanno cercato di mantenere un certo distacco sulla vicenda. Ma alla fine non ce l’hanno fatta. Soprattutto Manuel Agnelli. «Parlo a titolo esclusivamente personale, e dico che sono dispiaciuto e addolorato perché sono amico di Asia. Sono convinto del fatto che in un modo o nell’altro sia una persona facilmente attaccabile, molto fragile, con un scacco di scheletri dell’armadio, come del resto ce li ho io, e che questa vicenda abbia raggiunto dei vertici di distorsione pericolosi – dice il leader degli Afterhours -. Il New York Times non è un tribunale: se non c’è un’accusa, non c’è un’indagine, non c’è un processo e non c’è una condanna. Dunque non ci può essere una condanna pubblica cosi netta e mostruosa. Per me è stato uno schifo a livello di comunicazione. Molto schiettamente sono convinto che Asia non sia colpevole. Per la legge italiana non ha fatto nulla di male. Sono addolorato anche come professionista, perché Asia ha fatto molto bene era una giudice molto molto forte e alla giuria faceva bene. Sarebbe stato interessante per me averla al tavolo».

Asia Argento a X Factor (foto Instagram)
Asia Argento a X Factor (foto Instagram)

Anche Fedez si mostra dispiaciuto per la vicenda. «Come è stata presa questa giusta scelta di voler sostituire Asia a tutela dei concorrenti, sono sicuro e spero che il quarto giudice verrà preso sempre con lo scopo di tutelare i ragazzi e non di voler fare mero spettacolo. Non voglio aggiungere altro a questa cloaca immensa».

«Dispiace molto anche a me perché Asia Argento mi è parecchio piaciuta, era brava e mi aveva particolarmente convinto. Parlo a titolo esclusivamente personale, ma sono davvero dispiaciuta» ha commentato Mara Maionchi.