Catturato in centro storico, ora rischia l’estradizione

PERUGIA – Voleva trascorrere qualche giorno di relax in Umbria, in centro a Perugia, dove si era sistemato per una breve vacanza. Peccato che sulla sua testa pendesse un mandato di cattura internazionale, per possesso di armi ed esplosivi, spiccato un anno fa dal suo Paese d’origine.

L’uomo, un 68enne macedone da tempo residente ad Ancona, è stato intercettato dalla polizia di Perugia dopo l’alert lanciato da una struttura ricettiva dell’acropoli, che interrogando la banca dati delle forze dell’ordine si è accorta di ospitare un ricercato.  Finalmente raggiunto e portato in questura, dopo aver contattato Interpol e autorità macedoni per confermare l’attualità del provvedimento, i poliziotti lo hanno associato al carcere di Capanne a disposizione della Corte d’appello di Perugia, che dovrà decidere se concedere l’estradizione alla Macedonia.