Torna il Silent party: funky, elettronica o raggae sono “solo nella tua testa”. Tutto il programma

PERUGIA – Un giovedì tutto da ballare è quello del prossimo appuntamento di Perugia is open il 6 settembre.

Il cartellone di eventi proposto dal Consorzio Perugia in centro, con il contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Perugia e il patrocinio del Comune di Perugia, si prepara a far scatenare tutti con ‘Perugia is dancing vol.2’. La ‘carovana di eventi danzanti’ invaderà il centro storico a partire da piazza della Repubblica dove avrà luogo il Silent party. Lo spazio urbano si trasformerà in una vera e propria discoteca a cielo aperto ma a basso impatto acustico: i partecipanti avranno, infatti, cuffie wireless (da noleggiare in loco) con le quali potersi sintonizzare su tre canali differenti. Potranno scegliere se cavalcare l’onda della musica house, funky e disco con il dj set di Faust-T, o ballare la musica commerciale ed elettronica del dj Lorenzo Trottolini, oppure ancora seguire il ritmo hip-hop e reggae con Chis-Kee & Bounce Crew, il tutto a partire dalle 21.

«La musica da ballo sarà il filo conduttore di questo giovedì – spiegano gli organizzatori –. In particolare, Piazza della Repubblica si trasformerà in una pista da ballo alternativa, una festa silenziosa senza rinunciare al divertimento. Quello che vogliamo è dimostrare che ci si può divertire essendo rispettosi del centro storico e dei suoi residenti». Il divertimento continuerà in piazza Matteotti dove fin dal pomeriggio ci saranno sonorità swing ad accompagnare i visitatori dell’Arabella market, tra prodotti vintage e handmade. Dalle 19 poi, arriva ‘Lo Swing in piazza’: tra esibizioni e dimostrazioni di ballo spazio anche a lezioni rivolte ai principianti, a cura di Happy feet swing dance school di Perugia. Alle 21 è la volta di Rudy Valentino ei Baleras, quartetto swing, boogie woogie e rock ‘n roll, direttamente dal festival Summer Jamboree. Infine, piazza Santo Stefano alle 20.30 e piazza Danti alle 22 ospiteranno rispettivamente il tango della Milonga del barrio e l’Officina popolare, con pizzica, tarantelle e tammurriata che porteranno nel capoluogo umbro canti e balli popolari del Mediterraneo.