La casa di moda e la linea affidata alle celebrities: insulti sui vestiti per disinnescare gli odiatori

Gli insulti e le critiche? Niente di cui vergognarsi. Ma anzi quasi “stellette” da appuntarsi al petto. Almeno secondo Diesel che per combattere gli hater li ripaga con la stessa moneta: gli insulti diventano grosse scritte stampate su felpe e giubbini.

Ecco la Haute Couture, con la U barrata proprio per scrivere Hate, odio: una linea unica che ha per testimonial celebrities come Nicki Minaj o il rapper Gucci Mane. Una linea di streetwear che segue un motto condivisibile: «Più odio indossi meno ti interessa» (The more hate you wear the less you care)