Il figlio di Alessandro e nipote di Vittorio Gassman canta il suo inedito alle Audition del talent di Sky. Il video? È già virale

Quattro sì per Freedom, una «canzone dedicata a tutte quelle persone che cercano la libertà e lottano per averla», l’inedito di Leo Gassman, figlio di Alessandro e nipote di Vittorio, sul palco di X Factor.

Ma i giudici non si sono assolutamente fatti impressionare dal cognome, anzi. Lo stesso Fedez prima della votazione ha ammesso che «quattro o cinque anni fa ti avrei giudicato con pregiudizi», apprezzando invece il coraggio di esporsi. E se Asia Argento ha ricordato come abbia vissuto anche lei «questa problematica» del cognome ingombrante, Mara e Manuel hanno puntato subito sulle caratteristiche del giovane cantante romano. Una voce «molto bella» e con un timbro davvero particolare. Qualche ingenuità sul testo, ma niente che – per la Maionchi – non si possa correggere con qualche «bacchettata sulle mani». Eppure per lui è stata subito standing ovation: il video della sua esibizione, postato dalla pagina Facebook di X Factor Italia, ha già ottenuto oltre 100mila visualizzazioni.
Leo, che ha raccontato di essere cresciuto in «una famiglia felice», si è dimostrato emozionato sul palco ma concreto e determinato. Oltre che molto educato: tra i pochi a dare del lei ai giudici.
Come Under uomini dovrà confrontarsi proprio con la Maionchi, a cui – secondo le indiscrezioni dei mesi scorsi – è stata proprio affidata questa categoria dopo aver portato alla vittoria, nell’edizione passata, il tenore Lorenzo Licitra.