L’ultimo colpo martedì: si era proposta a un 80enne per un rapporto sessuale e intanto gli aveva rubato la catenina d’oro che aveva al collo

TERNI – L’ultimo colpo lo ha messo a segno martedì, quando proponendosi per un rapporto sessuale aveva sfilato una catenina d’oro dal collo di un 80enne ternano. Ma in 6 anni di permanenza in Italia la donna, una 34enne rumena, ne aveva combinate di cotte di crude. Tanto da essere ritenuta «pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica».

Tanto da essere sottoposta, in altrettante occasioni, a 189 controlli di polizia. Tanto da rimediare 70 denunce per furto aggravato e per aver violato diversi divieti di ritorno emessi da numerosi comuni italiani. Tanto, finalmente, da essere espulsa dal territorio dello Stato. Il nulla osta è stato concesso dal giudice Massimo Zanetti del tribunale di Terni dopo la convalida dell’arresto, seguito all’ultimo furto. «La sua ulteriore permanenza nel territorio è incompatibile con la civile e sicura convivenza», si legge nel provvedimento. Meglio tardi che mai.