Droga alla Verbanella, altri due pusher in manette. Uno si è finto richiedente asilo

Sale il bilancio della brillante operazione della squadra mobile di Perugia: rintracciati spacciatori a Milano e Bari

PERUGIA – Dopo i venticinque arresti di luglio, sale ancora il bilancio dell’operazione della squadra mobile contro lo spaccio nel parco della Verbanella.

Sono stati infatti rintracciati ed arrestati altri due spacciatori che erano sfuggiti alla cattura nel corso della recente operazione della polizia di Stato denominata “Fonti di Veggio”.
Dopo gli arresti a Parma, Ravenna e a Scandicci, l’incessante attività della squadra mobile ha difatti permesso di localizzare ed arrestare, con il contributo dei colleghi di Milano, un nigeriano 27enne che si era rifugiato nella zona del capoluogo lombardo.
Un connazionale 24enne, invece, aveva trovato una sistemazione provvisoria all’interno del Centro di accoglienza per richiedenti asilo di Bari-Palese, dove è stato rintracciato ed arrestato.
I due nigeriani sono stati associati presso le rispettive case circondariali, a disposizione dell’autorità giudiziaria perugina.