I consiglieri Castori e Luciani: l’amministrazione non abbandona il parco

di Carlo Castori e Claudia Luciani*
(riceviamo e pubblichiamo)

PERUGIA – Recentemente ci sono stati casi di degrado al parco Chico Mendez riportati dai cittadini. Si tratta di uno dei grandi parchi cittadini, molto frequentato anche da bambini e anziani sino alle ore serali, e i casi riportati non sono da sottovalutare.

I cittadini fanno bene e devono continuare a segnalare casi di degrado, ma l’amministrazione comunale non vuole abbandonare il parco Chico Mendez e i suoi frequentatori. Riteniamo strumentali innanzi tutto alcune dichiarazioni sulla pubblica illuminazione del Parco, visto che le problematiche individuate sono state risolte nel minor tempo possibile. Vogliamo inoltre sottolineare che in tempi brevi inizieranno i lavori per la sostituzione dei corpi illuminanti secondo quanto previsto dal nuovo piano di illuminazione delle aree verdi: primi giorni della prossima settimana con la conclusione dei lavori prevista per la fine di agosto. Questo dovrebbe contribuire a creare un maggior senso di sicurezza, senza dimenticare che nel prossimo futuro il parco sarà dotato di alcune videocamere di sorveglianza.

Sulla manutenzione si sta lavorando alacremente per ridefinire i termini delle convenzioni con le Associazioni, allo stato attuale l’AFOR (agenzia forestale regionale) dietro indicazione degli uffici comunali si sta adoperando per la cura del verde e delle strutture esistenti, dai giochi per bambini alle panchine. L’area cani sarà a breve raddoppiata, con una parte dedicata ai cani di taglia piccola e una per i cani di taglia maggiore. L’attuale stato di fermo dei lavori è dovuto ad alcune autorizzazioni paesaggistiche mancanti che si spera a breve di ottenere per fornire, anche ai nostri amici a quattro zampe ed ai padroni, la possibilità di vivere al meglio il parco. Ricordiamo che il parco stesso è inserito nel progetto di riqualificazione sicurezza e sviluppo per Fontivegge, Bellocchio e Madonna Alta che punta alla creazione di una pista ciclabile da Fontivegge al Chico Mendez.