Usa, tecnologia made in Umbria per gestire la sicurezza di Independence Day

Già iniziati i festeggiamenti per l’Independence Day. In Oregon la sicurezza del grande evento viene affidata a una ditta italiana

PERUGIA – La città di Independence, in Oregon, quest’anno ha scelto di affidarsi alla software house umbra TeamDev, associata ad Assintel Confcommercio Umbria, per gestire la sicurezza della festa americana per antonomasia, l’Independence Day.

Tra parate, spettacoli pirotecnici e barbecue, l’evento è infatti monitorato dalla dashboard geografica SituationRoom, in grado di raccogliere ed elaborare dati digitali in tempo reale. La piattaforma, considerata un ausilio importante in ambito di gestione delle emergenze e di eventi, raccoglie ed elabora dati provenienti da segnalazioni dei cittadini, sensori IoT, open data e post georeferenziati sui social media. I punti nevralgici di Independence sono quindi presidiati non solo dalle forze dell’ordine, ma anche dai sensori per monitorare gli addensamenti delle persone.

Dalla collaborazione con Independence, nata in ambito Fiware – Future Internet ware, è scaturito un progetto innovativo e originale, vincitore della competizione internazionale Fiware Gctc challenge: I primi contatti sono avvenuti in ambito Fiware – afferma Massimiliano Gaudenzi, Product Manager e coordinatore del progetto – in occasione degli eventi da loro organizzati negli Stati Uniti. Lì ci siamo conosciuti e abbiamo deciso di realizzare il progetto pilota WiseTown SituationRoom per l’Independence Day. A questa fase sono seguiti altri incontri nei quali abbiamo cercato di capire effettivamente di cosa avevano bisogno e come adattare la nostra soluzione alle loro esigenze reali. Abbiamo poi condiviso i nostri progressi e i risultati».

La tecnologia proposta è stata ovviamente personalizzata per la cittadina a stelle e strisce: «Abbiamo deciso di fare alcuni adattamenti alla nostra soluzione. Prima di tutto abbiamo creato un’integrazione con un’applicazione che loro già avevano per la gestione dei problemi della città. In questo modo i cittadini potranno contribuire attivamente alla riuscita dell’evento. Poi abbiamo integrato tutta una serie di informazioni che ci hanno fornito, soprattutto dati georeferenziati utili in caso di potenziali emergenze. Infine abbiamo adattato la gestione delle attività presenti dentro WiseTown Situation Room alla realtà che abbiamo trovato a Independence».

I festeggiamenti per la grande celebrazione sono già iniziati e il team italiano si trova oltreoceano per garantire una gestione ottimale della piattaforma SituationRoom. L’amministrazione di Independence, consapevole delle opportunità offerte dall’innovazione digitale, manifesta grande interesse verso l’implementazione delle nuove tecnologie per le smart city: «A Independence – conclude Massimiliano Gaudenzi – abbiamo ricevuto un’accoglienza straordinaria. L’amministrazione della città si è dimostrata entusiasta di poter sperimentare tecnologie che normalmente sono a disposizione di realtà ben più grandi di loro. Noi, da parte nostra, siamo molto orgogliosi di poter contribuire con la nostra tecnologia alla riuscita di un evento così importante».