La rabbia di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa Cisal dopo la comunicazione dell’azienda

(riceviamo e pubblichiamo)
di Marco Bizzarri Filt-Cgil
Gianluca Giorgi Fit-Cisl
Stefano Cecchetti Uiltrasporti
Paolo Bonino Faisa-Cisal

PERUGIA – Ed ecco che purtroppo le paure espresse dalle nostre segreterie regionali, relativamente alla condizione dei Lavoratori di Umbria Mobilità spa, si sono puntualmente concretizzate.

In data odierna, infatti, l’azienda ha comunicato ai lavoratori che non riuscirà ad erogare entro i tempi previsti la quattordicesima mensilità. Dunque, non solo si lasciano i lavoratori nel dubbio rispetto al loro futuro, ma si ritarda di nuovo l’erogazione delle quattordicesime contribuendo ad avvelenare un clima già teso.
A noi rimane solo l’amara consolazione di aver previsto tale condizione già qualche tempo fa, e mentre l’azienda RFI risulta ancora latitante e decisa a fare tutto senza interpellare sindacato e lavoratori, ecco che le tante sbandierate garanzie economiche sulla tenuta delle condizioni salariali vengono meno. Per quanto ci riguarda la misura è colma e siamo ormai pronti a manifestare sotto i palazzi delle istituzioni, per far sì che le nostre ragioni vengano ascoltate. Attendiamo ancora di essere ricevuti da RFI e ci aspettiamo una forte mediazione della politica regionale affinché tale soggetto si palesi e le quattordicesime vengano pagate nei tempi dovuti.