Via al corso di formazione promosso dalla Regione per potenziare il servizio: la prima lezione martedì

UMBRIA – Un corso di formazione per il «conseguimento dell’idoneità all’esercizio dell’attività medica di emergenza sanitaria regionale», promosso dalla Regione per rafforzare questo tipo di servizio. La prima lezione martedì: a prendervi parte, per acquisire «le competenze professionali necessarie per far fronte alle emergenze del 118 e dei pronto soccorso», si legge in una nota di palazzo Donini, circa 60 neolaureati in medicina e chirurgia.

Il corso, che prevede 350 ore di insegnamento, sarà presentato proprio il 10 luglio. All’incontro interverranno Luca Barberini, assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Walter Orlandi, direttore regionale Salute, Welfare, Organizzazione e Risorse umane, Giancarlo Agnelli, direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina d’Emergenza-Urgenza dell’Università degli Studi di Perugia e Francesco Borgognoni, responsabile della Centrale operativa unica 118 Umbria.