Riunita l’assemblea comunale del Partito democratico per «analizzare i risultati e prendere le necessarie decisioni conseguenti»

di Pd Umbertide
(riceviamo e pubblichiamo)

UMBERTIDE (Perugia) – Si è riunita ieri sera l’assemblea comunale del Partito democratico di Umbertide per analizzare i risultati e prendere le necessarie decisioni conseguenti. Il dato del ballottaggio ha messo in evidenza una sconfitta chiara e netta del centrosinistra e una vittoria altrettanto netta della Lega, vittoria che sarebbe stata comunque chiara anche senza gli appoggi ottenuti.

Al sindaco Carizia auguriamo buon lavoro nell’interesse esclusivo della Città. Abbiamo visto che è stata formata la nuova giunta e sino ad ora l’unico cambiamento evidente è stato il “cambiamento” di casacca di certuni. Ma staremo ai fatti e alle proposte che verranno messe in atto. Il Partito democratico saprà fare un’opposizione netta e chiara, ma sarà un’opposizione costruttiva quando di mezzo c’è l’interesse degli umbertidesi.

Per quanto attiene il PD occorre prendere atto del risultato e aprire una fase nuova e a tal fine chiederemo di svolgere il congresso cittadino anticipato al prossimo autunno insieme al congresso regionale. Nel frattempo l’esecutivo ha rimesso il suo mandato e sarà la presidente dell’Assemblea Comunale Paola Avorio, che ringraziamo per la generosità e disponibilità, insieme ad un coordinamento che verrà definito nei prossimi giorni (a cominciare dai consiglieri eletti e candidati) a guidare il Partito Democratico nei mesi che ci separano dall’assise cittadina.

Il Pd raddoppia il proprio impegno per Umbertide, per ricostruire una nuova e rinnovata connessione sentimentale con la Città, facendo tesoro degli errori fatti e sapendosi aprire alla società locale. Basta con i risentimenti e i rancori, guardiamo avanti. Sapremo ascoltare, sapremo cambiare fino in fondo con l’aiuto di tutti. Vogliamo costruire una nuova idea di città, alternativa alla Lega e ai trasformismi che abbiamo visto in questi mesi. Intanto ci diamo appuntamento alla Festa de l’Unità come sempre al Parco Ranieri: un’occasione per discutere, incontrarsi e stare insieme.