E c’è persino chi, fermato, rifiuta di sottoporsi all’alcoltest

PERUGIA – Nove patenti ritirate, 90 punti decurtati e 5 denunce nel fine settimana nel Perugino. Il bilancio dei controlli effettuati dalla polizia stradale di Perugia – in netta controtendenza con quelli in contemporanea della Municipale di Foligno – racconta l’ennesima notte di sballo e incoscienza sulle strade del capoluogo.

Cinque, le pattuglie impiegate nel weekend, con il supporto di personale dell’Ufficio sanitario provinciale della polizia e una unità cinofile della Polaria di Fiumicino. I controlli si sono concentrati a ridosso e nelle aree limitrofe a locali e discoteche. Trentasei i veicoli fermati, 44 le persone oggetto degli accertamenti degli agenti. Di queste, sei sono state sorprese alla guida con troppo alcol nel sangue, e una di loro aveva pure assunto droga. Le denunce per guida in stato di ebbrezza sono state cinque, una è scattata perché il conducente si è rifiutato di sottoporsi all’alcoltest. Un’ultima persona, infine, è stata segnalata alla prefettura; altra denuncia, infine, per un conducente che si è rifiutato di sottoporsi all’alcol test.

I controlli, ricorda la Stradale non hanno solo scopo repressivo, anzi, l’obiettivo principale «è la prevenzione dell’incidentalità attraverso la sensibilizzazione dei giovani al rispetto delle norme e contestualmente alla salvaguardia della vita».