E intanto proseguono gli appuntamenti nella perla della Valnerina: il 31 agoso – in collaborazione con Paolo Fresu – torna il grande jazz

SCHEGGINO (Perugia) – «Abbiamo vissuto due giorni intensi, in cui abbiamo avuto il piacere di ospitare donne straordinarie, che ci hanno raccontato la loro storia di vita, fatta di forza, determinazione e coraggio. Lo stesso coraggio che hanno avuto le donne di Scheggino di quel famoso 23 luglio 1522, quando con la loro determinazione riuscirono a difendere il borgo dall’assedio dei comuni vicini».

Il sindaco della perla della Valnerina, Paola Agabiti, spiega così quello che è stato “Scheggino Donna”, evento che lo scorso fine settimana ha voluto celebrare il genere femminile attraverso molteplici sfaccettature e con numerosi appuntamenti. Ci sono stati spettacoli e musica, mostre, una interessante tavola rotonda, un dolce dedicato alle donne, degustazioni di pizza al tartufo, la mostra mercato di eccellenze artigianali e gastronomiche, ma soprattutto l’emozionante rievocazione storica con luci e proiezioni che ha reso ancora più suggestivo il bellissimo borgo. Un vero spettacolo in costume d’epoca che ha saputo valorizzare vari angoli di Scheggino, rendendolo ancora più incantevole grazie al gioco di illuminazioni e proiezioni.

Tantissime le persone che sia sabato che domenica hanno visitato il borgo partecipando alle varie iniziative, rese possibile grazie all’impegno di vari enti. A coadiuvare il Comune e la Pro loco di Scheggino nell’organizzazione della manifestazione, ed in particolar modo della rievocazione storica, sono state le Pro loco di Sant’Anatolia di Narco e Ferentillo e l’associazione Le Rocche raccontano. «È stato un bellissimo momento di collaborazione tra la comunità schegginese e quelle limitrofe» commenta il sindaco Paola Agabiti, che vuole ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione, in primis appunto i tanti volontari ed i dipendenti comunali.

1In questa manifestazione, nel nostro piccolo – racconta il primo cittadino – abbiamo voluto celebrare e rappresentare l’universo femminile che tanta parte ha avuto e ancora ha nel borgo di Scheggino, ma anche più in generale all’interno della società. In particolare, abbiamo voluto esaltare e far conoscere i talenti delle donne, i loro saperi spesso nascosti e silenziosi, eppure straordinari. Da qui anche l’idea di assegnare un premio, ‘Scheggino Donna’, valorizzando le capacità di tante donne che si sono distinte in varie discipline, dallo sport all’impresa, dalla cultura alla comunicazione».

Riconoscimento che sabato scorso, al termine della tavola rotonda, è stato assegnato all’onorevole Lella Golfo, ‘madre’ della legge sulle quote di genere, nei Consigli di Amministrazione e nei collegi sindacali delle società quotate e partecipate delle Pubbliche Amministrazioni, alla giornalista Rai Vittoriana Abate, alla maratoneta Franca Fiacconi, alla sondaggista Alessandra Ghisleri, all’imprenditrice Arianna Verucci, all’economista Paola Tommasi ed a Simona Clivia Zucchet, attiva promotrice dei diritti civili.

Ad arricchire “Scheggino Donna” sono state la mostra “Se le donne abbassassero le braccia il cielo cadrebbe” di Maura Coltorti (visibile al Piccolo teatro fino al 7 ottobre), la mostra “I Capolavori del 300” (allo Spazio Arte Valcasana fino al 4 novembre), l’installazione “Transito” di Silvia Giani, la performance di danza di Carole Magnini “Ninfe – watersteps” tra il fiume Nera e la fontana di piazza Urbani, le “Note di seta” di Mohan Testi ed Eleonora Pampaglini, il cabaret “Duemodé” di Ancilla Oggioni e Beatrice Beltrami, il dolce “Rosa tartufo” e le pizze al tartufo dell’Antico forno Argenti di Ferentillo, la sfilata di moda di Alessandra Damiano (a cura di Tosca Guarino) e un’edizione straordinaria della mostra mercato La Quarta di Scheggino. Ma il momento più atteso dai visitatori è stato senza dubbio l’incontro con la cantante Silvia Salemi, che si è raccontata tra una canzone e l’altra, interpretando i suoi successi ma anche le canzoni più recenti, fino all’amatissima “A casa di Luca”.

Gli appuntamenti estivi a Scheggino, però, non finiscono qui: il 31 agosto tornerà il grande jazz grazie alla collaborazione con Paolo Fresu.