Il 28enne sarebbe andato avanti così per un anno: l’ultimo episodio appena pochi giorni fa

PERUGIA – Sassi scagliati contro veicoli in corsa. Con il rischio – concreto – che qualcuno prima o poi si potesse far male. Il 28enne pluridenunciato dalla polizia di Perugia per minaccia, danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio, secondo l’accusa sarebbe andato avanti così per un anno: lanciando pietre contro gli autobus di una linea del trasporto urbano, con la pretesa di farli fermare dove gli era più comodo, anche lontano dai punti di sosta programmati lungo il percorso. Un “vizietto” che al giovane italiano è già costato cinque denunce, l’ultima appena pochi giorni fa, quando una Volante lo ha addirittura colto sul fatto. Al 28enne, stavolta, è stato anche notificato il provvedimento dell’Avviso orale emesso dal questore per pericolosità sociale.