Narnia festival: domenica il gran finale

A chiudere la settima edizione sarà la fiaba musicale “Il barbiere di Siviglia”. Venerdì e sabato allestimento contemporaneo de “La Traviata” di Verdi

NARNI (Terni) – Si avvia verso la conclusione la settima edizione del Narnia Festival che ha ancora in programma una serie di appuntamenti fino a domenica 29 luglio tra Narni e Acquasparta dopo aver toccato anche le città di Terni, Amelia, Orvieto e San Gemini.

Il contenitore culturale, ideato e diretto da Cristiana Pegoraro nel segno della contaminazione delle arti sul filo conduttore della musica, prosegue giovedì 26 luglio con ‘Alma brasileira’ alle 21.30 nel Chiostro di san Francesco ad Acquasparta. Un viaggio nella musica popolare brasiliana d’autore con la voce di Gioia Persichetti e Gianluca Persichetti alla chitarra. Nella stessa giornata, sempre alle 21.30, il San Domenico-Auditorium Bortolotti di Narni ospiterà invece ‘Art – Artisti esordienti narnesi’, un evento che darà spazio a giovani talenti e alle loro proposte, dal body painting alle coreografie fino alle esposizioni d’arte

Il festival torna poi alla musica classica omaggiando un altro compositore italiano dopo Vivaldi e Rossini, Giuseppe Verdi con un’originale rappresentazione de La Traviata, venerdì 27 e sabato 28 luglio alle 21 al teatro comunale Giuseppe Manini di Narni. «La celeberrima opera di Verdi – ha spiegato Pegoraro – per la regia contemporanea di Andrea DelGiudice è ambientata nella New York dei nostri giorni e segna anche il debutto operistico italiano del direttore d’orchestra Audrey Saint-Gi».

In scena ci saranno i cantanti dell’International Vocal Arts Program, uno dei percorsi didattici di livello internazionale del festival. Dall’opera al ballo, con l’evento milonga ‘DegusTango’ sabato 28 al San Domenico-Auditorium Bortolotti in cui ci saranno le esibizioni dei ballerini Viviana Falcetelli e Marco Renzicchi sulle musiche di Astor Piazzolla eseguite da Calogero Giallanza al flauto, Gianluca Persichetti alla chitarra e Cristiana Pegoraro al pianoforte. Sempre sabato a Narni, alle 16 al San Domenico, si terrà il concerto di premiazione dei vincitori del concorso ‘Olimpiadi della Musica’ che riceveranno la borsa di studio Victor Ukmar offerta dalla Società Italia Argentina.Alle 18, a San Francesco, ci saranno anche ‘Flauti e chitarre in concerto’ per poi lasciare spazio al gran finale.

Domenica 29 luglio, infatti, al San Domenico chiuderà il festival la fiaba musicale basata sull’opera di Gioachino Rossini ‘Il barbiere di Siviglia’. L’evento vedrà esibirsi i cantanti Irene Bo Kim e Hyung Joo Eom, accompagnati da Cristiana Pegoraro al pianoforte, l’Orchestra del Narnia festival di oltre 70 elementi diretta dal maestro Lorenzo Porzio e la voce recitante di Yuri Napoli a cui si devono anche le immagini che fanno da coreografia allo spettacolo. La serata sarà presentata da Paolo Peroso. Infine, prosegue nell’ambito del festival, con appuntamenti pomeridiani a Narni, tra la Chiesa di Santa Maria Impensole e quella di San Francesco, anche la serie Classica Young dedicata agli allievi e agli insegnanti del campus. Il Narnia Festival è anche arte e propone la mostra collettiva ‘Made in Umbria’, in omaggio al territorio, allestita fino al 29 luglio al San Domenico e in varie location del centro storico di Narni.