In casa un bazar della droga: botte agli agenti per evitare di essere preso

Droga sequestrata a Terni
Droga sequestrata a Terni

Cocaina, anfetamine ed eroina che spacciava sul portone di ingresso di un condominio appena fuori dal centro di Terni

TERNI – Era arrivato in città da appena una decina di giorni, ma già si era organizzato a dovere per allestire il suo personalissimo minimarket della droga: eroina, cocaina e anfetamine, che abitualmente spacciava di fronte al portone di un condominio appena fuori dal centro di Terni.

A scoprirlo – grazie in parte ai controlli di zona, in parte invece alle segnalazioni di alcuni condomini – gli agenti della Sezione antidroga della mobile di Terni. Che lunedì lo hanno arrestato in flagranza di reato rimediando, vista l’energica reazione del giovane, ferite giudicate guaribili nel giro di 20 giorni. L’arresto del ragazzo, un 26enne tunisino disoccupato e irregolare in Italia, è stato convalidato durante un processo per direttissima che ne ha convalidato l’arresto, disponendo nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere. In casa sua la polizia ha trovato anche 300 euro in contanti oltre a «tutto il materiale per il confezionamento» della droga.