In un mese e un mezzo, rattoppate 300 buche, pulite 1448 caditoie ed effettuati interventi per la segnaletica stradale in 17 aree del Comune

«La sfida sulle manutenzioni è quella di alzare il livello della qualità degli interventi: ci stiamo muovendo in questa direzione». A sottolinearlo è il soggetto più titolato a farlo: l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Foligno, Graziano Angeli, che appena ieri, lunedì, ha presentato le nuove ditte di manutenzione aggiudicatarie degli appalti per strade (pulizia caditoie, rattoppi stradali, segnaletica verticale), verde pubblico (taglio erbe infestanti e alberature) e cimiteri.

«Ci è stata richiesta maggiore attenzione da parte dei cittadini», ha proseguito Angeli. Il dirigente dell’area lavori pubblici, Francesco Maria Castellani, ha sottolineato che per gli appalti alle nuove ditte di manutenzione si è seguito il criterio delle offerte economicamente più vantaggiose e non quelle al massimo ribasso. «Tutto questo ha portato alcune ditte – ha osservato – a fornire alcuni servizi in più che migliorano la manutenzione. Faccio l’esempio dell’offerta del mezzo con il bitume a caldo, e non a freddo, che consente di sistemare le buche con un intervento più duraturo».

Per quanto riguarda le strade la ditta che ha vinto l’appalto di manutenzione ha già effettuato, in circa un mese e un mezzo, il rattoppo di circa 300 buche, la pulizia di 1448 caditoie e interventi per la segnaletica stradale in 17 aree, fanno sapere dal Comune. Per il settore del verde è stato ricordato l’impegno per tagliare l’erba – per le condizioni atmosferiche avverse (piogge e basse temperature) – con ripetuti interventi nello stesso luogo, più volte. Tra le altre manutenzioni, già effettuate, si segnalano il taglio e la risagomatura delle siepi per 10 chilometri e mezzo e il servizio per monitorare la stabilità degli alberi.