La presentazione nei locali di Umbrò. Il volume edito da Midgard Editrice è dedicato al nipote «affinché abbia memoria di un passato che non ha vissuto e prenda coscienza dei fenomeni attuali»

PERUGIA – Si definisce «uno scrittore per caso» Giampaolo Bianchini, perugino classe 1953, che nei locali di Umbrò pochi giorni fa ha ufficialmente presentato la sua opera prima: “D tutto n po’…e n po’ scomposto”, edita da Midgard Editrice.

Per questo suo esordio letterario si è cimentato con la scrittura in dialetto «dopo un incontro fortuito», racconta lo stesso autore, in una sala d’aspetto del comune medico di famiglia con uno dei più noti poeti dialettali di Perugia, Nello Cicuti. «Leggendo le sue poesie», ha spiegato Bianchini che gli ha affidato anche la prefazione del libro, «ho deciso di sviluppare sinteticamente i temi che da tempo avevo in mente di trattare in forma dialettale, con poesie, racconti di vita vissuta, ricordi, temi di attualità, storielle e inni all’amore in chiave leggera e a volte sarcastica».

Il libro, in dialetto ma completo di traduzione in italiano, Bianchini l’ha dedicato al nipotino Mattia «affinché gli rimanga la memoria di un passato che non ha vissuto, prenda coscienza dei fenomeni attuali che vive la nostra società e ne tragga spunto e incitamento ad essere una persona brava, un protagonista del suo futuro e contribuire al miglioramento della società», perché «si n cnosci i tu passeto, i tu presente nnel saprè capì e né manco i tu futuro mmaginè».

Il libro di Bianchini è presente nelle migliori librerie di Perugia, nei principali siti web commerciali del settore e prossimamente anche in ebook. Giampaolo Bianchini interverrà all’evento “Voci di narrativa e poesie”, organizzato da Midgard Editrice nelle sale di Umbrò a Perugia il 28 luglio 2018 alle ore 17.00.