Nel borgo storico dal 4 al 15 agosto: tutti gli appuntamenti

Redazionale sponsorizzato

CORCIANO (Perugia) – Tra contemporaneità e tradizione, sperimentazione e memoria delle proprie origini, torna il Corciano Festival da sabato 4 a mercoledì 15 agosto. Quando il castello dello splendido borgo alle porte di Perugia tornerà ad animarsi di musica, teatro, letteratura e rievocazioni storiche «particolarmente significative in questa 54esima edizione dell’Agosto Corcianese», preannunciano gli organizzatori.

È infatti 49 anni fa che la pro loco, ed esattamente il 15 agosto, organizzava per la prima volta il corteo storico, inaugurando così una delle sezioni più affascinanti della manifestazione che negli anni ha saputo crescere, rinnovarsi, fino a diventare, oggi, uno degli appuntamenti da non perdere dell’estate umbra. «L’edizione di quest’anno – ancora gli organizzatori – vuol celebrare con grandi fasti questa ricorrenza non mancando di ricordare, a dieci anni dalla sua scomparsa, uno dei fondatori e più grandi animatori del Corteo, Don Franco Pulcinelli». E allora ecco che dal convento di Sant’Agostino a piazza Coragino sfileranno oltre 300 figuranti, pronti a portare in processione solenne la riproduzione del Gonfalone di Benedetto Bonfigli del 1472.

Poi, grande attenzione alla sezione musicale: ricca di concerti della Corciano festival orchestra – il primo il 5 agosto, ma segnatevi in calendario quello conclusivo del 15, con la soprano Chiara Franceschelli e il baritono Giulio Boschetti nelle più famose arie rossiniane – e di ospiti nazionali e internazionali pronti a dare spettacolo e offrire emozioni. I Billi Brass Quintet. Il pianista e compositore umbro Ramberto Ciammarughi, accompagnato dalla voce recitante di Eugenio Allegri. I talenti emergenti di “Spazio ai giovani… sulla strada del successo”. Il 6 e il 7, invece, la prima edizione di “Artigiani in bottega”: una due giorni interamente dedicata alla figura del direttore di banda e al suo rapporto con il repertorio, con musicisti provenienti da tutta Italia.

E ancora, il teatro. Autentico fiore all’occhiello delle produzioni corcianesi. Gli organizzatori promettono spettacoli unici di «teatro fuori dal teatro, rappresentazioni eclettiche e suggestive pronte a sorprendere, come sempre, lo spettatore». Venerdì 10 e sabato 11, alle 21.30, Farneto Teatro manderà in scena lo spettacolo “Sketches & Short Plays” di Harold Pinter (regia Maurizio Schmidt) al Teatro della Filarmonica. Una sorta di ‘cabaret pinteriano’, sotto la spinta di un quartetto musicale e recitato da un gruppo poliedrico di attori e musicisti. Martedì 7 e mercoledì 8 invece, alle 21.30, in Piazza Coragino “La luna degli attori. Commedia brillante in due atti di Ken Ludwig”: interpretato dal gruppo teatrale Regalmente ma non troppo.

Infine, la sezione letteraria. Nella quale per la prima volta si sperimenterà un progetto di residenze letterarie che porterà i partecipanti a produrre racconti brevi su Corciano e sul festival. «È nello spirito del manifesto 2018 – anticipano gli organizzatori -. Vogliamo offrirvi le chiavi della nostra città, per invitarvi a farci visita, ammirandone la bellezza in un’altra luce. Calda e dorata, solare e unica, come quella che continua ad illuminare da più di mezzo secolo la nostra manifestazione di punta».


Il programma completo



Comune di Corciano
Tel. 075/5188255 – 075/5188260 | cultura@comune.corciano.pg.it //
Associazione Pro Loco Corciano
info@prolococorciano.it || www.prolococorciano.it / www.corcianofestival.it