Blitz a Parma e Ravenna della polizia di Perugia: altri 3 pusher della Verbanella in manette

Scappati per sfuggire al blitz: rintracciati e portati in carcere. Il numero degli arresti ora sale a 28

PERUGIA – L’avevano chiamata operazione Fonti di Veggio. Ma le indagini, due notti fa, hanno portato gli agenti della polizia di Perugia ben al di là dei confini cittadini. Fino a Parma e Ravenna: dove gli uomini della Mobile hanno rintracciato, quindi arrestato, altri tre presunti componenti della banda che fino alla scorsa settimana gestiva lo spaccio nel parco della Verbanella. Nigeriani anche loro, come i 25 già finiti nella rete della polizia.

I tre uomini (due in Romagna e uno in Emilia) si erano rifugiati in appartamenti occupati da alcuni connazionali per sfuggire al blitz di giovedì, ma lunedì sono stati raggiunti dalle pattuglie partite nottetempo da Perugia e, dopo un breve passaggio nelle questure locali, sono stati associati alle rispettive case circondariali, a disposizione della procura della Repubblica perugina.