Il consigliere regionale Claudio Ricci ha invocato «dimissioni subito per tutti i responsabili». Poi arriva il chiarimento della direzione sanitaria: pace fatta? Se son rose…

Dan.C

FOLIGNO (Perugia) – È arrivato a invocare «dimissioni subito» per tutti i responsabili, il consigliere regionale Claudio Ricci. Ha gridato allo «#scandalo» (sì, con l’hashtag), persino nazionale. Ma dietro al mistero della barella utilizzata come fioriera nell’ospedale di Foligno, che tanto ha indignato l’ex sindaco di Assisi, in realtà si nascondeva una storia molto meno sensazionalistica e molto più pratica di quanto all’inizio si potesse pensare.

«La barella in questione è obsoleta, faceva parte della dotazione del vecchio ospedale e da anni è inutilizzata», scrive in risposta al nostro articolo la direzione sanitaria dell’ospedale. «La barella – prosegue la nota – è stata collocata in un terrazzo chiuso con vetrate, esterno alla corsia, nel quale i pazienti e familiari possono accedere. Proprio per renderlo più accogliente, lo spazio è stato abbellito con quadri e vasi di fiori che solitamente sono collocati sul pavimento ma che, qualche volta, vengono appoggiati sulla barella per facilitare le operazioni di pulizia. Probabilmente chi ha scattato la foto ha colto proprio questo momento».

«Si precisa infine che la dotazione di barelle dell’ospedale di Foligno è assolutamente adeguata e sufficiente a garantire le necessità assistenziali dei pazienti», conclude la direzione Sanitaria in risposta al consigliere. Argomento chiarito? Pace fatta? Se son rose…