Organizzati dall’associazione tra Montefalco, Bevagna, Giano dell’Umbria e Gualdo Cattaneo

MONTEFALCO (Perugia) – Si rinnova l’appuntamento con ‘I weekend della Strada del Sagrantino’, il cartellone di eventi promosso e organizzato dall’associazione Strada del Sagrantino per far conoscere e apprezzare il territorio attorno a Montefalco e le sue eccellenze enogastronomiche. Anche quest’anno, da giugno a ottobre, enoturisti e winelovers potranno partecipare a degustazioni guidate, visite in cantina e tour tra i vigneti. A fare da cornice alle oltre venti iniziative in programma fino al 28 ottobre saranno i Comuni di Montefalco, Bevagna, Giano dell’Umbria e Gualdo Cattaneo.

«I weekend della Strada del Sagrantino – ha spiegato la presidente dell’associazione Strada del Sagrantino Serena Marinelli – vogliono essere e sono un’occasione di visita esperienziale del nostro splendido territorio, un vero e proprio viaggio nella memoria e nella storia locale, alla riscoperta delle tradizioni agricole e contadine dove si aggiungono i tesori ambientali, artistici e culturali e dove il protagonista assoluto è sicuramente il vino, il Montefalco Sagrantino Docg, raccontato con iniziative sempre nuove e originali, aperte a tutti i turisti di quest’area, anche durante il fine settimana. Lo scenario è unico. Il reticolo dei vigneti domina e caratterizza da secoli le nostre morbide colline, dove tradizione e passione per la coltivazione sono elementi distintivi in un territorio ricco di fascino».

Si parte sabato 2 giugno e domenica 3 giugno dalla fattoria Giorgetti, a Montepennino di Montefalco, in località Fosso di Mauro, dove ad attendere i visitatori ci sarà ‘Un weekend da contadino…per chi non ha paura di sporcarsi le mani’. L’iniziativa, che si ripeterà anche domenica 3, è un modo per apprendere le tradizioni e i sapori di un tempo mettendo ‘le mani in pasta’. Ci sarà, infatti, la possibilità di partecipare alle attività quotidiane della fattoria immersi nella natura e, una volta raccolti i vari ingredienti, ci si potrà cimentare a preparare tutti insieme i piatti della tradizione. I più piccoli, poi, potranno divertirsi con l’animazione e i giochi pensati per loro. Ed ecco il programma delle due giornate che avrà inizio alle 9: dopo aver visitato la fattoria seguirà una merenda con prodotti tipici alle 10.15; alle 10.40 si procederà con la raccolta dei prodotti che serviranno alla preparazione dei piatti della tradizione; alle 12.30 ristoro con light lunch e poi relax a volontà. Il costo di partecipazione per una giornata è di 35 euro a persona (i bambini pagano 25 euro, previsto uno sconto per famiglie numerose).