“Terra sacra e guerriglia”, il nuovo libro fotografico del reporter perugino Fabio Polese

Storia per immagini del popolo Karen, in lotta dal 1949 per la propria autonomia, per la salvaguardia della terra e delle proprie tradizioni

PERUGIA – Ci sono dei popoli incontaminati. Ancestrali. Che credono ancora che la terra sia una cosa sacra. Da difendere. A tutti i costi. Uno di questi è quello Karen, che vive nella Birmania Orientale, dove si combatte la guerra più lunga e sconosciuta del mondo.

A raccontarci la storia di questo popolo, quasi sconosciuto in un Occidente spesso distratto, è il nuovo libro fotografico “Terra sacra e guerriglia” del reporter perugino Fabio Polese, in uscita per la collana “Diaframmi” di “Eclettica Edizioni”.
Polese, attraverso l’occhio della macchina fotografica ci racconta la storia dei Karen, in lotta dal lontano 1949 per richiedere la propria autonomia, la salvaguardia della terra dei propri avi e delle proprie tradizioni. Racconta la loro vita quotidiana. Racconta il dramma delle mine antiuomo. Racconta le loro sofferenze. Ma racconta anche i sogni e la determinazione di questo popolo antico che si batte per la propria libertà.

Tutti gli scatti del volume sono in bianco e nero. Le copie sono numerate e in tiratura limitata. È possibile acquistarlo in prevendita direttamente alla mail della casa editrice: info@ecletticaedizioni.com.