Sfregiata dal fidanzato dopo una lite: minorenne in ospedale

Nella notte tra domenica e lunedì. La ragazzina si è presentata dai medici con numerose ferite da taglio: preso l’autore del folle gesto

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – Aggredita, sfregiata durante un litigio nel più sicuro dei luoghi possibili: casa. È finita in ospedale con diverse lesioni da taglio la ragazzina ecuadoregna, non ancora maggiorenne, ferita nella notte tra domenica e lunedì durante una lite con il fidanzato, a Città di Castello.

Il ragazzo, 20 anni appena e suo connazionale, è stato subito fermato dai carabinieri che ora indagano per scoprire l’arma utilizzata (un oggetto comunque tagliente, oppure appuntito) e i motivi del folle gesto, probabilmente banali e certamente non capaci di giustificare tanta violenza. Nonostante le ferite riportate, da quanto si apprende la ragazzina non sarebbe in pericolo di vita.