A Città di Castello: una bravata che l’automobilista non dimenticherà tanto facilmente

CITTÀ DI CASTELLO (Perugia) – Controlli serrati della polizia municipale di Città di Castello nella mattina di venerdì, per colpire gli automobilisti col piede pesante e far rispettare i limiti di velocità imposti dal codice della strada.

Nel corso del servizio – sul tratto della SP 221 che attraversa il centro abitato di Lerchi e sul tratto della SP 105 che attraversa il centro abitato di San Secondo – il telelaser ha accertato sei violazioni, tutte per 20 e più chilometri orari oltre il limite consentito. Nel centro abitato di San Secondo, in particolare, un’autovettura è stata beccata mentre sorpassava alcuni veicoli all’invidiabile velocità di 112 km/h. Una bravata che al conducente è costata una multa da 700 euro, la sospensione della patente d da uno a tre mesi e la decurtazione di 15 punti.