Ruba 50 chili di cavi di rame: i carabinieri lo colgono sul fatto

Cavi elettrici in rame. Repertorio
Cavi elettrici in rame. Repertorio

Sfumato il piano di 36enne di Umbertide

UMBERTIDE (Perugia) – Colto con le mani nel sacco. Meglio, nel cumulo di cavi elettrici in rame di cui si era appena impossessato, dopo essersi introdotto nei locali di un’azienda dismessa nel centro di Umbertide. L’hanno trovato così, i carabinieri della stazione tiberina: ancora sul posto, con in mano gli attrezzi che aveva usato per aprire un varco nella recinzione e soprattutto con la refurtiva, 50 chili di cavi di rame, appoggiata di fianco allo scooter che di lì a poco avrebbe usato per fuggire.

L’uomo, 36enne di Umbertide, è stato arrestato in flagranza di reato per furto aggravato e, al termine delle formalità di rito, su disposizione del pubblico ministero è stato condotto nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Lunedì mattina, dopo la convalida dell’arresto, è stato rimesso in libertà e, in attesa del giudizio dibattimentale, è stata applicata nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di presentazione giornaliera alla caserma dei carabinieri. Il rame trovato in suo possesso è stato immediatamente restituito ai legittimi proprietari.