Perugia, l’avviso di Gesenu per chi non è in regola con gli obblighi dichiarativi scaduti nel giugno 2017

PERUGIA – Rifiuti: domani, venerdì 29 giugno, è l’ultimo giorno utile per richiedere all’Ufficio Tari la sanatoria per i soggetti non in regola con gli obblighi dichiarativi scaduti il 30 giugno 2017.

In vista della scadenza della definizione agevolata per le dichiarazioni a sanatoria, infatti, l’ufficio Tari effettuerà un’apertura straordinaria: lo sportello sarà aperto, oltre che nel consueto orario dalle 9 alle 12.30, anche dalle 15 alle 17. Entro il 30 giugno le dichiarazioni a sanatoria potranno essere presentate anche attraverso e-mail a tia@gesenu.it, fax al n. 0755056333 o pec.tiagesenu@legalmail.it.
«Tale strumento – dichiara la dirigenza Gesenu – permetterà ai cittadini, che magari per una temporanea difficoltà o anche solo per dimenticanza, non hanno assolto all’obbligo dichiarativo, scaduto il 30/06/2017, di provvedere senza incorrere nelle sanzioni per omessa dichiarazione ed omesso versamento, nella fase di emissione degli avvisi di accertamento».

Con l’occasione Gesenu informa i cittadini che, al fine di agevolare l’afflusso agli uffici Tari e allo sportello della zona C di via Settevalli, «dal 1° luglio provvederà a mettere a disposizione in modo permanente posti auto gratuiti nel parcheggio coperto ubicato all’interno dell’edificio in cui hanno sede gli uffici Tari e sportello zona C. Con questa azione il gestore intende facilitare i cittadini, con un particolare occhio di riguardo ai residenti dei quartieri interessati dal progetto della Città Compatta, che dovranno svolgere le pratiche connesse al ritiro delle attrezzature per il nuovo servizio o per gli adempimenti amministrativi propri dell’ufficio Tari».