L’Assemblea dei sindaci approva all’unanimità, poi arriva il via libera del Consiglio

PERUGIA – Finalmente approvato – con parere favorevole unanime dell’Assemblea dei sindaci e approvazione definitiva del Consiglio provinciale – il bilancio di previsione della Provincia di Perugia, per un valore complessivo di 147 milioni di euro. I Sindaci, si legge in una nota diramata in giornata dall’ente, «indipendentemente dallo schieramento politico di appartenenza, nel dare il proprio assenso hanno evidenziato il buon lavoro svolto dalla Provincia di Perugia, tra le prime in Italia (il 50% di questi enti si trova in forte difficoltà) ad approvare il bilancio nel mese di giugno». Significativo, si legge ancora, è l’impegno della Provincia sul fronte degli investimenti previsti nel triennio 2018-2020 che ammonta a 104,5 milioni di cui 46,7 milioni per la viabilità e i restanti, circa 57 milioni, per l’aria edilizia (scuole e patrimonio).

«La riforma delle Province – ha sottolineato il Presidente Nando Mismetti, nel ringraziare i sindaci – ha mostrato da subito delle criticità a cominciare dalla ricollocazione del personale che per la nostra provincia ha significato 500 professionalità che sono andate in altri enti e di cui oggi, anche alla luce delle mutate condizioni, si avverte la mancanza. Cominciamo, infatti ad avere problemi di personale, soprattutto di personale qualificato nell’area tecnica. Lasciamo i conti a posto e l’impegno a chiedere al Governo maggiori finanziamenti e il ritorno all’elezione diretta dei rappresentanti provinciali, un ente di area vasta che ha un ruolo molto importante di sinergia con i Comuni».