Perugia, che fine ha fatto la “Madonnina” di Monteluce?

Monteluce, Perugia
Monteluce, Perugia

Collocata nel 1953 all’ingresso del policlinico è stata rimossa durante i lavori di demolizione del nosocomio: interrogazione Pd in Comune

di Tommaso Bori e Sarah Bistocchi*
(riceviamo e pubblichiamo)

PERUGIA – A Monteluce, nel piazzale d’ingresso del Policlinico e davanti alla Clinica Medica era stata collocata nel 1953 una scultura di marmo bianco raffigurante la Madonna, da allora punto di riferimento per tutti coloro che si recavano in ospedale. Dalla sua installazione la scultura è stata conosciuta e ribattezzata come la “Madonnina” di Monteluce, con un diminutivo/vezzeggiativo tipico del linguaggio perugino.

A seguito dei lavori di demolizione del nosocomio perugino e di quelli di realizzazione della Nuova Monteluce, la “Madonnina” è stata rimossa senza che venisse data comunicazione alcuna della sua nuova collocazione o ubicazione. Non solo i cittadini di Monteluce, ma anche tutti coloro che hanno varcato la soglia dell’ospedale per i più disparati motivi nei decenni in cui è stato attivo, sono molto legati al manufatto e reclamano da tempo la restituzione e la ricollocazione dello stesso in un luogo consono alla dignità della figura religiosa rappresentata.

Abbiamo presentato dunque una interrogazione a Sindaco e Giunta per sapere se sono a conoscenza del luogo in cui è stata temporaneamente ricoverata la statua della “Madonnina” di Monteluce, se è previsto un recupero del manufatto, nonché se è prevista una sua ricollocazione all’interno della Nuova Monteluce, o se verrà invece ricollocata nei pressi dell’ospedale Santa Maria della Misericordia a Sant’Andrea delle Fratte.

*Rispettivamente, consigliere e capogruppo Pd Comune di Perugia