Le ricerche del Soccorso alpino speleologico dell’Umbria

NORCIA (Perugia) – Scomparsi, di punto in bianco. Durante un picnic coi genitori. Attimi di paura per una coppia di turisti in visita al Pian Grande, a Castelluccio di Norcia. Che nel bel mezzo di una gita fuori porta, fino a quel punto serena, intorno all’ora di pranzo hanno perso di vista i due figli minori e sono andati nel panico. Comprensibilmente.

Immediata la telefonata ai soccorsi. E immediato l’intervento del Sasu, il Soccorso alpino e speleologico dell’Umbria. A portarsi per primo sul posto è stato il presidio di stanza a Castelluccio, mentre altre tre squadre provenienti da Spoleto, Terni e Perugia raggiungevano i colleghi, avvisanfo anche i carabinieri di Norcia. Sforzi doverosi – e sempre efficaci, vista la rapidità di intervento nell’occasione del Sasu, capillarmente distribuito sul territorio – ma vivaddio inutili visto che dopo un quarto d’ora i due bambini hanno trovato la via del ritorno e hanno quindi riabbracciato i genitori, rincuorati. Tutto è bene cio che finisce bene.