Investimento complessivo da 65 milioni di euro

TERNI – Proseguono, da parte di Anas, gli interventi di risanamento del piano viabile sul tratto umbro della E45, dove sono in avvio lavori per un investimento complessivo di oltre 65 milioni di euro. Da lunedì 4 giugno, gli interventi interesseranno due tratti: a San Gemini, in provincia di Terni, e a Montone, in provincia di Perugia. «Per consentire i lavori saranno necessarie alcune limitazioni provvisorie al transito», scrive Anas in una nota.

«Nel dettaglio – si legge ancora -, nel tratto interessato a San Gemini la circolazione sarà consentita a doppio senso di marcia su un’unica carreggiata, mentre lo svincolo di San Gemini Sud sarà provvisoriamente chiuso in ingresso e in uscita in direzione Perugia/Cesena. In alternativa, sarà possibile utilizzare lo svincolo di San Gemini Nord. Il completamento di questo intervento è previsto entro venerdì 3 agosto».

«Nel tratto interessato a Montone – prosegue la nota – la circolazione sarà consentita a doppio senso di marcia su un’unica carreggiata, mentre lo svincolo di Montone sarà chiuso in ingresso e in uscita in direzione Perugia/Terni. Il completamento di questo intervento è previsto entro venerdì 29 giugno. I lavori consistono nella rimozione del vecchio asfalto e nella ricostruzione della pavimentazione fino agli strati più profondi, oltre al rifacimento della segnaletica orizzontale»

«I cantieri – conclude il gestore – rientrano nel piano di riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre avviato da Anas, che prevede un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro per il risanamento della pavimentazione, l’ammodernamento delle barriere di sicurezza, il risanamento strutturale dei viadotti, l’adeguamento degli impianti tecnologici e altri importanti interventi per il miglioramento della sicurezza della circolazione».