Musica, arte e sagre: al Trasimeno giugno è ancora tutto da gustare

Tanti eventi nella zona del lago fino alla fine del mese. Tra mostre, appuntamenti gastronomici e degustazioni. Tutte da non perdere

PERUGIA – Tanti eventi in zona Trasimeno e dintorni, per trascorrere gli ultimi giorni di giugno tra appuntamenti, enogastronomia, arte e divertimento. Per grandi e bambini.

Per festeggiare uno degli appuntamenti più attesi dell’anno che coincide con il solstizio d’estate, sabato 23 giugno tra i Borghi più belli d’Italia che daranno vita alla Notte Romantica ci sono anche Castiglione del Lago, Panicale e Passignano sul Trasimeno. Previsti eventi con momenti di grande suggestione tra musica, poesia, arti figurative, visite guidate tra i “gioielli” dei Borghi che faranno da cornice a prelibate cene romantiche con i piatti della tradizione, innaffiati dagli eccellenti vini che contribuiscono al successo dell’Umbria, terra sempre più amata da turisti italiani e stranieri.

A Castiglione del Lago, per esempio, si parte dalle 17 fino alle 20 in piazza Cesare Caporali con la performance di Mr. Lele dj, collezionista di vinili da oltre 20 anni: le sue selezioni guardano a tutto il panorama black music 60/70 soul-jazz-funk. Sempre in piazza Caporali esposizione Lambrette Club Umbria, dedicata alle famose due ruote della Innocenti. Alle 21 in piazzetta San Domenico, a cura della “Scuola di Musica del Trasimeno”, il concerto “Accordi romantici sotto le stelle”. Dalle 22 alle 24 il concerto live “Depiso”, sonorità d’altri tempi swing, soul e blues che si svolgerà al Rondò di Porta Senese. Alle 24 brindisi e bacio di mezzanotte. Nei ristoranti aderenti a Trasimeno Sapori aperitivo offerto dal “Consorzio Tutela Vini DOC Trasimeno”. Disponibile nei menu dei ristoranti “Pensiero d’amore” il dolce che accomuna tutti i borghi italiani nei quali si svolge la “Notte Romantica”, appositamente creato per la manifestazione dalla chef stellata Valeria Piccini.

Sabato 23 giugno, ultimo appuntamento con una delle combinazioni alimentari più antiche della tradizione contadina umbra con la manifestazione “Pane e Olio” in programma a Montecolognola di Magione. “Il giorno di festa” che si apre alle 9 con la “pittura en plein air” dentro e fuori le mura dell’antico castello da cui si possono ammirare scorci del lago Trasimeno e della pianura di Magione. Alle 17 raccolta di erbe alle Fontanelle e concerto con Elena Ambrosi, voce e violino, e Emanuele Zerba, chitarra. Alle 21 cena e musica a Montecolognola con il gruppo musicale Principe di Galles. Nell’occasione sarà allestita la mostra di antichi attrezzi contadini a cura di Elio Carlani. L’iniziativa è promossa dal Progetto Donna del comune di Magione in collaborazione con la rivista Risonanze, ANSPI Montecolognola, Slow Food Trasimeno, Lo Scoiattolo onlus, Le Olivastre.

Sabato 23 giugno alla Rocca medievale di Passignano si inaugura la prima delle tre mostre in programma nell’ambito della rassegna letterario-culturale L’Isola del libro. A rimanere esposti fino al 27 luglio saranno gli scatti del fotografo Sandro Vannini che nel 1997 ha iniziato uno straordinario lavoro di documentazione del patrimonio archeologico egiziano arrivando a possedere il più vasto archivio di immagini sull’Egitto a livello mondiale. Il taglio del nastro della mostra è previsto alle 17 e l’esposizione verrà presentata da Francesco Tiradritti. Subito dopo, alle 17.30, lo stesso Vannini presenterà il suo ‘King Tut’, libro fotografico edito da Taschen sul viaggio di Tutankhamon in paradiso, come raccontato da antichi tesori egizi. Al café letterario dedicato all’antico Egitto e coordinato dal giornalista e scrittore Anton Carlo Ponti, interverrà anche Gaia Servadio autrice de ‘L’italiano più famoso del mondo. Vita e avventure di Giovanni Battista Belzoni’ che è stato uno dei più grandi egittologi della storia.

Domenica 24 giugno si torna invece al tema principe di questa edizione dell’Isola del libro Trasimeno, “Al femminile”. La donna in politica sarà infatti il filo conduttore dell’incontro con le elette dell’Umbria alle ultime elezioni politiche, previsto alle 17 alla Terrazza Lidò di Passignano. Saranno presenti le deputate Tiziana Ciprini e Fiammetta Modena e le senatrici Nadia Ginetti e Donatella Tesei. Interverranno anche la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e il procuratore generale della Repubblica a Perugia Fausto Cardella. A seguire verrà anche consegnato il premio Adaci (Associazione nazionale dei professionisti degli acquisti e del supply management)-Isola del libro a Massimo Marotta di Stanley Black & Decker da parte del presidente nazionale di Adaci Fabrizio Santini.

A Città della Pieve la notte tra il 23 e il 24 giugno si respira la magia dell’Infiorata di San Luigi Gonzaga: arte, storia e antiche tradizioni, un mix irresistibile che ogni anno dà vita a uno spettacolo di incomparabile bellezza. Da Porta Sant’Agostino sino ai piedi della Cattedrale in piazza del Plebiscito, un tappeto floreale di oltre 900 metri quadrati trasformerà Città della Pieve in un tripudio di colori ​​e profumi, per la 53esima edizione dell’Infiorata, organizzata dai contradaioli del Terziere Casalino in omaggio al loro Patrono San Luigi Gonzaga.  Nell’ambito del programma della festa, il 23 e il 24 giugno torna anche l’appuntamento con il mercato di prodotti artigianali e florovivaistici nelle vie e nelle piazze del terziere.

A Tuoro sul Trasimeno, invece, il 23 e il 24 giugno è tempo di Moon in June, con concerti sugli incantevoli tramonti del lago. Il festival, nato nel 2015 dopo la scomparsa del promoter Sergio Piazzoli, torna a scaldare con la sua melodia il bellissimo scenario dell’Isola Maggiore. Il programma prevede due serate, dalle 18 in poi, all’insegna della musica e della bravura di professionisti di qualità, con eventi unici ed irripetibili. Sabato 23 infatti è la serata di Vasco Brondi / Le luci della Centrale Elettrica, mentre domenica tocca a John De Leo e Jens Lekman. Ad aprire il pomeriggio musicale sarà alle 18 il quartetto del cantautore perugino Matteo Schifanoia.
Orari dei traghetti per l’Isola Maggiore: sabato partenze da Tuoro 16.10 -17.40 -19.30 -ritorno per Tuoro 23 – 23.40 / domenica partenze da Tuoro 17 – 17.40 -18.20 -19 – ritorno per Tuoro 23 – 23.40.

Domenica 24 giugno tutti a Madrevite di Castiglione del lago per Picnicco, una giornata di degustazioni, vino e musica. E per chi vuole, c’è la possibilità di darsi una “sistemata” con i Capelli da matti Barber shop. Prenotazione obbligatoria (costo 30 euro a persona) entro sabato 23 al 347.0046160 – 347.0718468

A Moiano, frazione di Città della Pieve, torna la Sagra della lumaca, dal 27 giugno al primo luglio. Settima edizione all’insegna della buona cucina, promossa dall’associazione “A Moiano… non solo lumache”.

Il 28 giugno al Museo del vetro di Piegaro, alle 16, ci sono i “Laboratori creativi” per bambini e adulti: pittura su vetro, mosaici, vetrate, gioielli con perline di vetro, incisioni e decoupage. Prenotazione obbligatoria. Info: www.museodelvetropiegaro.it – museodelvetro@comune.piegaro.pg.it 075 8358525 – 366 9576262.

A Magione, fino al 15 luglio, alla Torre dei Lambardi (10.30-13.00 / 15.00-18.00 dal giovedì alla domenica, gli altri giorni su prenotazione) c’è “Tarsminas, il lago etrusco. Vita quotidiana al Trasimeno attraverso le immagini del sacro”, la mostra che propone al visitatore oltre settanta oggetti appartenenti alla sfera della cultura materiale e della religione degli antichi etruschi, grandi formati fotografici, traduzione bilingue dei contenuti, ricostruzioni cartografiche e interattività multimediale. Per informazioni e prenotazioni: 075.8473078 – torredeilambardi@libero.it  – www.magionecultura.it.

Dal 28 al 30 giugno a Soccorso di Castiglione del lago c’è la Sagra del picio fatto a mano. Appuntamento gastronomico tra tradizione e divertimento. Per informazioni: rione.soccorso@libero.it

Ancora musica con il Trasimeno Music Festival, in programma dal 29 giugno al 5 luglio tra Umbria e Toscana. Anteprima il 28 giugno nella piazza del borgo di San Savino (Magione) con il concerto gratuito con due giovani pianisti di talento, Julia Hamos e Luigi Carroccia, che suoneranno pezzi di Bach e Beethoven. Primo appuntamento venerdì 29 con il concerto di apertura nella basilica di San Pietro a Perugia. In programma un concerto con Angela Hewitt al pianoforte e la Camerata Salzburg su musiche di Elgar, Finzi e Mozart. Sabato 30 giugno, invece, si aggiunge anche il pianoforte di Gabriela Montero per l’appuntamento al teatro Signorelli di Cortona. Tutto il programma completo qui.

Spazio anche alla cultura con “Città della Pieve e il territorio in età etrusca”, il convegno in programma per sabato 30 giugno e domenica 1 luglio. Una due giorni con gli esperti in un appuntamento ricco di storia, imperdibile per gli appassionati di archeologia. Sabato  i lavori del convegno che si terrà a Palazzo della Corgna, inizieranno alle 9.30 con i saluti istituzionali e a seguire Marisa Scarpignato, già Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria, parlerà de “La tomba dei Pulfna di Città della Pieve”, al termine il collega Paolo Bruschetti parlerà “La necropoli ellenistica di Butarone: insediamenti sparsi nel territorio di Chiusi”, poi Francesco De Angelis, Professore di Storia dell’Arte e Archeologia, Columbia University parlerà de “La tomba dei Purni di Città della Pieve”. Adriano Maggiani, già Professore ordinario di Etruscologia e Archeologia Italica, Università Ca’ Foscari, Venezia proporrà “Qualche riflessione sulle tombe della Pellegrina e del Granduca”. Elisa Salvadori, Archeologa “Tombe a loculi nel territorio chiusino”. Giulio Paolucci, Museo Civico Archeologico delle Acque, Chianciano Terme “La collezione Giorgi Taccini tra formazione e dispersione”. Maria Angela Turchetti, del Museo archeologico Nazionale di Chiusi “La dispersione della collezione Mazzuoli e la formazione della collezione Massenzi del Museo di Norcia”. Maria Chiara Bettini, Museo Archeologico di Artimino “F. Nicosia” “Un cinerario villanoviano da Città della Pieve”. Silvia De Fabrizio, Archeologa “L’obelisco di San Francesco”. Maurizio Sannibale, Museo Gregoriano Etrusco-Musei Vaticani “Il crescente lunare iscritto al Museo Gregoriano Etrusco”. Andrea Pagnotta, Archeologa “Ritrovamenti archeologici nel territorio di Città della Pieve”.

Domenica 1 luglio si comincia con Susanna Sarti, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato con “Dennis e la visita a Città della Pieve- Documenti d’archivio e materiali a Firenze”. Benedetta Droghieri, Archeologa “Archeologia e collezionismo al femminile. Rapporti tra Tarquinia e Città della Pieve”. Sergio Fatti, Regione Umbria “Le ricerche archeologiche a Città della Pieve. Spigolature dagli archivi perugini”. Odir Dias, Archivio Generale dell’Ordine dei Servi di Maria “La lastra tombale di Maestro Antonio di Ermanno da Castel della Pieve”. Francesca Bianco, Archeologa “La tomba dei Cicu di Carnaiola: per una rilettura della documentazione e nuove acquisizioni”. Maria Cristina De Angelis, Archeologa “Umberto Calzoni nel territorio di Città della Pieve. Le realtà protostoriche”.