Auto sequestrata, migliaia di euro di multa e non solo: la scoperta degli investigatori della polizia ferroviaria

FOLIGNO (Perugia) – Settemila euro di multa, patente di guida e carta di circolazione ritirate, sequestro del veicolo. È il conto (salatissimo) presentato dagli agenti della sezione di polizia ferroviaria di Foligno a due uomini che, sostengono gli inquirenti, in momenti diversi effettuavano abusivamente il servizio taxi in maniera abusiva.

I due sarebbero stati notati mentre stazionavano, saltuariamente, così da non dare particolarmente nell’occhio, nell’area limitrofa alla stazione di Foligno. E da lì sono partite le indagini, che hanno consentito – sempre stando alla polfer – di porre fine a una attività del tutto irregolare e che rischiava di produrre danni anche a chi esercita il medesimo servizio con le autorizzazioni previste e nel rispetto più completo delle norme vigenti.