Grifo, in tv cambia tutto: solo in streaming la prossima stagione

Addio Sky, addio Diletta Leotta. Ecco come seguire il Perugia su piccolo schermo la prossima stagione

PERUGIA – Qualcuno è felice: tale si dice la Lega, per voce del presidente Mauro Ballata. E qualcuno forse lo sarà: gli appassionati di hi-tech, gli utenti digitali, nativi o meno che siano. Ma di sicuro c’è chi oggi mastica amaro. I tanti abbonati di Sky; i non pochi adulatori di Diletta Leotta (comunque in odore di promozione in serie A); Santopadre, che aveva espresso parere contrario. Poi tutti quelli abituati, in generale, a godersi le partite di B in televisione. Tifosi del Perugia compresi.

Le partite del Perugia e delle altre squadre di B la prossima stagione si guarderanno in streaming. Soltanto in streaming. Nel pomeriggio di venerdì, con tanto di annuncio del presidente, la Lega ha assegnato i diritti tv 2018-2019 a Perform: operazione da 22 milioni di euro (netti), più 4 di contributo spese segnale, più bonus legati ad abbonati e fatturato. Peccato o ben venga, appunto, che la piattaforma trasmetta solo via streaming. E che salvo successivi accordi con le emittenti tradizionali (anche satellitari, come Sky) le partite si potranno guardare solo su computer, tablet, smartphone o smarttv. Al momento, le uniche dirette estrapolate dal «pacchetto originario» ceduto a Perform sono quelle degli anticipi. Che la Lega sta trattando (in chiaro) con Rai e Mediaset: trattativa che conta di chiudere in settimana.